M

Questo sito fa uso di cookie tecnici per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per maggiori informazioni si veda la Cookie Policy.

La limitazione della responsabilità dei soci di SNC rispetto alle pretese di un altro socio

Corte di Cassazione, Sez. II Civile, ordinanza n. 33915 del 5 dicembre 2023

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 33915 del 5 dicembre 2023, ha ribadito che Laddove un socio di una società in nome collettivo eserciti un’azione nei confronti della società e pretenda di estenderla anche ad altro socio illimitatamente responsabile, quest’ultimo risponde nei suoi confronti non illimitatamente, come avverrebbe laddove agisse un terzo estraneo alla società salvo il successivo regresso tra i soci stessi, ma solo nei limiti dei reciproci obblighi di contribuzione per gli oneri sociali”.

Nella vicenda in oggetto, un imprenditore edile, socio di una S.n.c., conveniva in giudizio la stessa e i suoi altri due soci, chiedendo la loro condanna in solido al pagamento del saldo dei lavori di costruzione di un edificio che gli erano stati appaltati dalla S.n.c.

La società si costituiva in giudizio contestando il credito, poiché non risultante dalla documentazione contabile della società, ed eccependo la prescrizione.

I due soci della S.n.c., invece, si costituivano in giudizio eccependo il proprio difetto di legittimazione passiva, ritenendo che solamente la società fosse debitrice dell’imprenditore e invocando, in ogni caso, il beneficio della escussione preventiva del patrimonio della stessa.

Questi ultimi, inoltre, costituendosi, invocavano il giudicato, in quanto con una precedente sentenza il Tribunale di Lecce già aveva respinto l’identica domanda formulata dal socio nei confronti degli altri due, e non della società.

Le domande dell’imprenditore venivano rigettate.

La Corte d’Appello di Lecce, con sentenza, respingeva sia l’eccezione relativa al fatto che il creditore sociale non potesse agire nei confronti dei due soci, che l’eccezione di difetto di solidarietà passiva dei soci, in quanto la sussidiarietà della loro responsabilità rispetto a quella della S.n.c. non escludeva la natura solidale dell’obbligazione.

Avverso la sentenza della Corte, proponevano ricorso per cassazione, la S.n.c., in persona del legale rappresentante, nonché i due soci per diversi motivi.

Con il quarto motivo di gravame veniva lamentata la violazione o falsa applicazione dell’art. 2291 c.c. in merito alla nozione di società in nome collettivo. Nello specifico, veniva dedotto che la sentenza impugnata avesse erroneamente applicato l’art. 2291 c.c. condannando in solido la società e i due soci, senza considerare che non veniva in rilievo un’obbligazione della S.n.c. nei confronti di un terzo estraneo, ma di un socio della stessa società. Di fatto dunque, secondo i ricorrenti, la Corte non aveva considerato la necessità di differenziare la responsabilità per l’intera obbligazione della S.n.c., dalla responsabilità proporzionale alle sole quote sociali di tutti i soci.

La Suprema Corte, cassando l’impugnata sentenza, rinviava la causa al giudice di secondo grado, rilevando la fondatezza del motivo oggetto di censura.

In particolare, la Corte riteneva di doversi escludere l’applicazione del principio della responsabilità solidale illimitata di ciascuna parte per le obbligazioni sociali ex art. 2291 c.c., principio espresso solo a tutela di terzi estranei alla società.

In conclusione, la Cassazione ha chiarito che “che nei rapporti tra soci non opera il principio di illimitata responsabilità per le obbligazioni della società, ma deve esclusivamente tenersi conto dei reciproci obblighi di proporzionale contribuzione per gli oneri sociali”. Pertanto, qualora, un socio eserciti un’azione nei confronti della Società e pretenda di estenderla anche ad altri soci illimitatamente responsabili, quest’ultimi risponderanno nei suoi confronti limitatamente ai reciproci obblighi di contribuzione per gli oneri sociali.

Data di pubblicazione
11.02.2024

Iscrizione Newsletter

Share