M

Questo sito fa uso di cookie tecnici per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per maggiori informazioni si veda la Cookie Policy.

La necessità della nomina del custode giudiziario nel caso di sequestro conservativo di quote di srl – Trib. Milano, Sez. Impresa B, 9 gennaio 2017

Nel caso di sequestro conservativo di quote di SRL è necessaria ex lege la nomina di un custode giudiziario che – ai sensi degli artt. 2352 e 2471 bis cod. civ. – eserciti non solo il diritto di voto, ma anche tutti gli altri diritti amministrativi.

Competente per la nomina del custode, secondo il principio generale ricavabile dall’art. 669 duodecies cod. proc. civ., è lo stesso giudice che ha emanato il provvedimento cautelare di sequestro.

Non sono applicabili analogicamente le norme di cui agli artt. 520 e 559 cod. proc. civ. che individuano rispettivamente nell’ufficiale giudiziario procedente e nel giudice dell’esecuzione il soggetto competente alla nomina del custode per le ipotesi di pignoramento mobiliare e immobiliare.

Data di pubblicazione
30.01.2017
Argomento trattato

Iscrizione Newsletter

Share