M

Questo sito fa uso di cookie tecnici per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per maggiori informazioni si veda la Cookie Policy.

L’indennità ex art. 1751 c.c. non è dovuta se l’agente si dimette e lo stato di malattia non persiste – Trib. Bologna, Sent. n. 57 del 23 gennaio 2018

Con la sentenza n. 57 del 23 gennaio 2018, il Tribunale di Bologna ha negato il riconoscimento dell’indennità ex art. 1751 c.c. rivendicata da un agente successivamente alla cessazione del rapporto, atteso che la causa dell’interruzione del rapporto non era stata la malattia, ma il conseguimento da parte dell’agente della pensione di vecchiaia.

File correlati:
Trib.-Bologna-n.-57-2018

Data di pubblicazione
2.05.2018
Argomento trattato

Iscrizione Newsletter

Share