M

Questo sito fa uso di cookie tecnici per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per maggiori informazioni si veda la Cookie Policy.

Onere probatorio dell’infortunio/malattia, Tribunale di Busto Arsizio, sentenza n. 49 del 12 febbraio 2016

“Il lavoratore ha l’onere di provare come si è verificato l’infortunio/malattia e come sarebbe stato possibile evitarlo con l’adozione di quelle misure che, secondo la particolarità del lavoro, l’esperienza e la tecnica, si presentavano come necessarie per tutelare l’integrità fisica delle persone. Nella fattispecie in esame, invece, il lavoratore non ha individuato, in maniera specifica, quale misura di sicurezza sarebbe stata violata dal datore di lavoro”

File correlati:
Data di pubblicazione
7.03.2016
Argomento trattato

Iscrizione Newsletter

Share