M

Questo sito fa uso di cookie tecnici per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per maggiori informazioni si veda la Cookie Policy.

Superamento del periodo di comporto e onere della prova – Trib. di Treviso, Sez. Lav., sent. n. 279 del 16 giugno 2017

Nel caso di licenziamento per superamento del periodo di comporto, ogni qualvolta il lavoratore voglia addebitare in tutto o in parte il suo stato di malattia a delle condotte illegittime poste in essere dal datore di lavoro, non deve limitarsi a delle generiche e poco conducenti allegazioni riguardanti delle condizioni di lavoro ritenute vessatorie, essendo comunque tenuto ad indicare, con un certo grado di specificità, quali previsioni di legge, del contratto collettivo o individuale il datore avrebbero violato

File correlati:
Tribunale-di-Treviso-sentenza-n.-279-2017

Data di pubblicazione
19.06.2017
Argomento trattato

Iscrizione Newsletter

Share