M

Questo sito fa uso di cookie tecnici per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per maggiori informazioni si veda la Cookie Policy.

Tribunale di Milano, quinta sezione, Dott. Bianchi, sent. n. 15259/2013 – Responsabilità medica solidale
La responsabilità solidale (della Struttura sanitaria) e (del Medico professionista), va infatti affermata ex art. 2055 c.c., sia sotto il profilo contrattuale, che ex art. 2043 c.c.
La giurisprudenza sul punto, ritenuta ritenuta la ricorrenza di inadempimenti della struttura sanitaria, in relazione al contratto di “specialità”, concluso con il paziente visitato o ricoverato presso di lei, ove, a seguito di condotte colpose dei sanitari, operanti nel suo ambito, (a qualsiasi titolo), il primo, abbia subito danni. La struttura convenuta oltre a non aver superato la presunsione posta a suo carico dall’art. 1218 c.c., rispondeva nei confronti dei terzi ex art. 2049 c.c. A tale responsabilità, va aggiunta, ex art. 2043 citato, quella del (Medico), per le ragioni sopra indicate.
Data di pubblicazione
3.12.2013
Argomento trattato

Iscrizione Newsletter

Share