M

Questo sito fa uso di cookie tecnici per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per maggiori informazioni si veda la Cookie Policy.

USURA E FACTORING – Tribunale di Milano, sentenza n. 13997 del 10/12/2015

“La tesi della sommatoria dei tassi d’interesse risponde a una diffusa quanto infondata vulgata di Cass. n. 350/2013, che non ha mai affermato in realtà tale principio. I tassi d’interesse corrispettivi e moratori non sono sommabili tra di loro, essendo mutualmente esclusivi, e fermo restando che gli interessi moratori, ove di per sé presi non superiori al tasso soglia (e impregiudicato il problema della sorte del rapporto in caso di superamento) incidono sul costo effettivo del rapporto in base non già al loro tasso, bensì all’effettivo quantum degli stessi, rapportato all’intero capitale dovuto e per l’intera durata del prestito”.

Data di pubblicazione
10.12.2015
Argomento trattato

Iscrizione Newsletter

Share